Log in

CAME DOMOTIC 3.0 - La diagnostica a distanza per gli installatori

Illuminazione, automazione, diffusione sonora, videocitofonia, antintrusione, allarmistica tecnica, termoregolazione e gestione dell'energia. Sono queste le 8 funzioni principali di Came Domotic 3.0, la nuova soluzione integrata sviluppata dalla casa trevigiana per la gestione completa di tutti i dispositivi domotici presenti all'interno delle abitazioni moderne. Un sistema semplice, e quindi alla portata di tutti, che però si fa carico di gestire servizi e macchinari complessi in casa, sia quelli che comunicano in modalità wireless sia quelli legati a linee filari e che quindi richiedono un'installazione più complessa.

Parola chiave "semplicità"

Ci piace tornare sulla parola semplicità nella trattazione di questo prodotto perchè, al di là di quelle che sono le singole funzionalità tecniche associate ad ogni dispositivo controllato, il sistema Came Domotic 3.0 sembra voler puntare dritto verso l'obiettivo di offrire una soluzione che non in nome della tecnologia non abdichi dal voler fornire un servizio che non vada alla fine a complicare la vivibilità delle abitazioni.

Tale semplicità nel caso di Domotic 3.0 è facilmente riscontrabile lato utente nel sistema di gestione tramite un terminale touch screen evoluto TS, da muro o a incasso, con monitor in alta definizione da 7’’ e 10’’. Ma la nuova frontiera della "semplicità d'uso" introdotta da Came è riscontrabile anche lato installatore.

Sei un installatore e vuoi contattare Came? Clicca qui!

Sì perchè grazie al cloud Came Connect l’installatore, con un semplice collegamento Internet può collegarsi da remoto con l’impianto, ed effettuare operazioni di verifica e diagnostica e supportare l’utente in qualsiasi momento intervenendo in modo rapido ed efficace in caso di anomalie senza doversi per forza recare presso l'abitazione del cliente stesso.

E' questa in fin dei conti la grande sfida dei dispositivi domotici di domani: ancor prima che rendere più sicure e confortevoli le nostre abitazioni, ancor prima che farci risparmiare sui costi energetici, il vero "discriminante" che decreterà se la domotica diventerà un servizio di massa come lo è stato negli anni novanta la telefonia mobile, sarà la sua capacità di rendere la vita più semplice all'utente medio, non solo quello abbiente o appassionato di tecnologia. Ci riuscirà?

A proposito di Came... ecco cosa ha proposto all'ultimo Light+Building di Francoforte

 

Tagged under domotica