Log in

Come localizzare la vostra auto spendendo meno di 10 euro l'anno

Volete dotarvi di un sistema di localizzazione davvero economico, funzionale e soprattutto semplice da utilizzare? Ecco quello che dovete fare. Il primo passo è dotarsi di quelli che in gergo si chiamano GPS tracker. Il più economico che abbiamo trovato è QUESTO, e costa circa 30 euro. Una volta che avrete ricevuto a casa la confezione d'acquisto vi renderete conto di quanto è semplice utilizzarlo. Per farlo però dovete seguire altri piccoli e semplici passi preliminari. Il primo e più scontato è quello di ricaricare la batteria del localizzatore GPS. Per farlo potrete utilizzare il cavo USB presente nella confezione, collegandolo alla presa di corrente di casa.

A questo punto vi manca un ultimo componente; una SIM. Sì perchè, al fine di poter comunicare con voi, ovviamente, dovrete dotare il localizzatore satellitare appena acquistato di una SIM. Il consiglio è questo: se pensate di voler controllare di frequente la posizione del localizzatore allora dotatevi di una SIM con un pacchetto di SMS mensili inclusi. Altrimenti, se ad esempio volete usarlo per controllare la posizione della vostra auto, immaginando quindi di interrogarlo una manciata di volte al mese, conviene che vi dotiate di una SIM a consumo, in modo di pagare solo per gli sms effettivamente utilizzati. A tal proposito vi consigliamo il piano tariffario Wind 1, con un costo di 7 centesimi di euro ad SMS. A proposito: la SIM deve essere TIM, Vodafone o Wind; non 3 in quanto il localizzatore funziona solo su rete GSM.

Una volta che, avrete caricato la batteria del tracker e vi sarete dotati di una SIM (e l'avete inserita nell'apposito slot all'interno del localizzatore) sarete già in grado di utilizzarlo. Come? Vi spieghiamo qui il metodo più semplice in assoluto che è il seguente: dovrete semplicemente chiamare il numero di telefono della SIM inserita nel localizzatore e questi vi risponderà con le coordinate gps del mezzo, della persona o dell'animale domestico che volete localizzare. Se volete tracciare in ogni momento la posizione della vostra auto posizionate il tracker nella vettura magari sotto il sedile guidatore, e ricordatevi di ricaricarne la batteria alla presa dell'accendisigari ogni volta che potete. Allo stesso modo potreste decidere di inserirlo nello zainetto di vostro figlio quando va a scuola o attaccato al collare del vostro cane quando andate al parco. E' anche possibile impostare funzionalità avanzate (le spiegazioni su come fare sono presenti nel manuale utente) come ad esempio quella secondo cui vi viene inviato un SMS con le coordinate GPS quando viene rilevata una velocità superiore ad una soglia da voi definita o quando viene rilevato una spostamento da un'area che voi potrete definire. Ma se proprio volete tenervi sul semplice, allora, come anticipato, basterà ogni volta chiamare il vostro localizzatore e lui in automatico vi invierà la sua posizione. Facendo in questo modo non dovrete utilizzare il traffico dati (che costa più degli SMS) salvaguarderete la durata della batteria del tracker e soprattutto vi affiderete agli SMS che ad oggi rappresentano ancora il sistema di comunicazione radiomobile più affidabile in assoluto..

 Un vivavoce bluetooth per auto a meno di 20 euro? Ecco cosa devi fare...