Log in

Auto sempre più connesse al Salone di Ginevra 2016

 

Ford Kuga

La versione “connected” della Kuga arriva equipaggiata con il nuovo sistema SYNC 3 che permette al conducente di controllare il clima a bordo, nonché la musica diffusa nell’abitacolo o il navigatore attraverso dei semplici comandi vocali, o in alternativa toccando lo schermo touchscreen presente sul cruscotto dell’auto.

Verrà inoltre supportato il sistema di apertura a chiave passiva; in pratica l’auto si aprirà automaticamente appena rileverà nelle immediate vicinanze la presenza del proprietario senza che questi debba nemmeno tirare fuori le chiavi dalle proprie tasche.

Ma non solo. La nuova generazione di Ford Kuga connesse sarà anche equipaggiata con il nuovo sistema Adaptive Front Lighting in grado di regolare l’intensità della luce dei fari esterni in base alle condizioni luminose della strada garantendo al conducente le condizioni di visibilità migliori in assoluto, ed è anche in grado, se richiesto, di agire attivamente sulla velocità del veicolo al fine di mantenere la giusta distanza di sicurezza dal veicolo che lo precede.

Volvo V90

Volvo, come sempre attentissima alla sicurezza, ha equipaggiato la nuova V90 presentata al Salone di Ginevra con un complesso sistema di sensori intelligenti in grado di rilevare la presenza di ostacoli nelle immediate vicinanze del veicolo ed aiutando il conducente ad evitarli; sarà anche possibile rilevare eventuali colpi di sonno del conducente ed agire immediatamente con alert sonori e riducendo la velocità del veicolo.

Peugeot Traveller i-Lab

Un hotspot Wi-Fi utilizzabile, una connessione bluetooth ed una presa per la ricarica dei device tramite USB: sono solo alcune delle caratteristiche della nuova gamma di proposte di Peugeot che va sotto il nome di Vip Shuttle 3.0, proposte che dovrebbero essere integrate a partire dai prossimi mesi nel business class Suv della casa francese.

Il sistema è anche dotato di una intelligenza artificiale in grado di leggere i segnali stradali ed avvertire il guidatore nel caso lo stesso sistema rilevasse che quest’ultimo non è in quel momento completamente concentrato sulla “lettura della strada”.

Kia e la guida automatica

 

In termini di guida automatica, inaspettatamente, una delle case che più ha sorpreso a Ginevra è stata Kia che qui ha portato una tecnologia, denominata “Drive Wise” che tra le varie cose prevede la possibilità di parcheggiare l’auto senza alcun guidatore al comando. Sempre durante il Salone di Ginevra la casa coreana ha dichiarato che la guida autonoma “completa” a bordo sarà disponibile sulle proprie vetture a partire dal 2030.